Metodo Barbini

Picture

Cos’è il Metodo di Barbini:

-questo è il percorso di cura di durata variabile, che una persona affetta da disturbi fisici o comportamentali, a seconda del suo modo di concepire noi stessi, gli altri e la vita, si trova di fronte lavorando alla pari con il medico preparato sull’argomento.  – depressione

La differenza di psicoterapia, oltre che nei risultati nettamente migliori e raggiunto più in fretta, sta nell’approccio medico al problema della persona.

approccio di tipo cognitivo,emozionale e comportamentale.

Gli strumenti accessori che si utilizzano possono essere farmaci, farmaci naturali e nuove tecnologie (laser,neuromodulatori etc.).

Ognuno di noi è sottoposto ad una serie di stimoli.

«la principale fonte di stimoli in grado di causare una reazione emozionale viene dall’ambiente psicosociale e dalla rete

relazionale dell’individuo… ma soprattutto da quegli eventi che causano cambiamenti nel corso della vita dell’individuo e richiedono uno sforzo di adattamento».

Esiste un filtro che raccoglie, analizza e interpreta gli stimoli, e costituito da strutture cognitive.«Il sistema

cognitivo è parzialmente condizionato da fattori genetici, ma ampiamente plasmato dalle esperienze precedenti, dalle modalità emotive con cui queste esperienze sono state vissute

e dal”tono” emozionale corrente».

Dopo che lo stimolo è stato valutato sarà causato da una reazione emotiva: questa reazione«si manifesta attraverso l’attuazione di due programmi: il programma comportamentale ed un programma biologico».

-Vari fattori possono produrre una modificazione nello stile di risposta emozionale e possono preparare il terreno organici determinati gruppi di malattie.

la reazione emotiva a sua volta provoca la reazione da stress, una variazione di questa può

indurre diverse, specifiche malattie. Per es. nel cancro tende alla negazione e rimozione emotiva di eventi luttuosi o traumatiche.

Questa ridotta reazione emozionale comporta una riduzione delle reazioni allo stress che a sua volta influisce sul sistema immunitario.

Pertanto è necessario un intervento correttivo a livello della corteccia cerebrale e centri superiori del cervello.

Il metodo Barbini, nella sua forma aggiornata prevede l’utilizzo di una sequenza di impulsi sonori trasmessi attraverso le cuffie, non più ristretto alla musica di Mozart ma implementato appunto, da una serie di pattern di onde sonore di diversa frequenza e la durata.

L’ascolto è nelle prime due settimane limitato a 10 minuti al giorno. Dopo una settimana di stop, si passa a 20 minuti al giorno per due settimane.   – depressione

Advertisements